Arezzo

LA CORTE DELL'OCA

Profilo

Riscoperta all'interno del vecchio Borgo Maestro di Subbiano in provincia di Arezzo, lungo la strada che sale in Casentino, la dove scorre il fiume Arno, immersa nella campagna toscana dove la presenza secolare dell'uomo ha modellato i profili delle colline, i casali, i borghi medioevali, i filari dei vigneti, gli olivi, i cipressi, circondata proprio da quelle colline rivestite di viti e olivi, mostra la sua storia da vivere e da gustare oggi come allora "La Corte dell'Oca". Vi si accede dal 33 del Borgo Maestro, oggi Via Roma, percorrendo un andito ricavato a piano terra del sovrastante palazzo ottocentesco. Percorso l'andito si arriva alla Corte posta al centro dell'agglomerato urbano con le sue naturali ambientazioni che vi si affacciano.
Per queste naturali ambientazioni la Corte dell'Oca non ti stanca mai e gli ospiti sentono il desiderio di viverla nella sua interezza non solo per un giorno ma sono stimolati a vivere tutte le sensazioni che sprigionano le sue ambientazioni naturali. Alla Corte dell'Oca non hai bisogno di parole per farti capire, di paragoni per sentire che stai bene, di sensazioni forti per poterti emozionare, sei in Toscana e tu sei suo ospite. E' una esperienza unica da raccontare agli amici con i quali puoi dividere il piacere di una semplice partita a carte unita alla degustazione di antiche ricette toscane e ad un buon bicchiere di vino. Per la sua particolare ubicazione gli ospiti della Corte dell'Oca possono conoscere la Toscana delle città d'arte, della storia, dei grandi personaggi e delle loro opere e qui trovano un punto di riferimento per conoscere il paesaggio toscano e la schietta ospitalità; per trascorrere una vacanza in un ambiente naturale particolarissimo.

Foto & Video

Torna su